Il Culto dei Morti in Russia

Ci sono molte interpretazioni della morte nella tradizione popolare russa.

Può essere reversibile, e risiede a volte al di fuori del corpo.

E ‘anche strettamente legata al sonno.

Si ritiene che quando si dorme su può attraversare “l’ altro mondo” e tornare in vita.

Ci sono due tipi di morti.

Una persona che muore nella sua vecchiaia, circondato dalla famiglia è morto di una morte “buona”,

una morte che era “loro.” Loro partono quando Dio dice che dovrebbero.

Una persona che muore di una morte “cattiva”, o di una morte “non loro”, è morto troppo presto,

prima che Dio gli ha assegnato.  Queste persone potrebbero essere stati uccisi, suicidati, morti di malattia,

o in guerra. A causa della natura di queste morti la terra non li può accettare fino a quando il loro tempo arriva il che significa che non ricevono una degna sepoltura e talvolta non sono sepolti a tutti, ma coperti con pietre o bastoni. Russi attribuiscono ai morti, un buon raccolto, mentre l’attribuzione di tempeste,

siccità e altre forme di distruzione, di morti. “cattivi”

Riti funebri

Diversi i passaggi devono essere prese una volta una persona è morta così il loro corpo può essere interrato e la loro anima può viaggiare per il mondo “altro”. Il primo passo è il lavaggio del corpo.

In una cornice Dual-Faith (in cui l’Ortodossia e la tradizione popolare vengono combinati) questo rituale prepara il defunto per il suo incontro con Dio.

Fanno poi vestire tutto il corpo di bianco, abiti fatti a mano, Nel cristianesimo, il vestito bianco indossato dal cadavere rappresenta la pura vita del defunto promesso di vivere. solo se è stato battezzato.

Il corpo deve indossare la cintura durante la sua sepoltura, perché il defunto avrà bisogno quando lui o lei è risorto durante il Giudizio Universale. Le cinghie sono significativi sia in riti cristiani e folk.

I Cristiani li ricevono da bambini , insieme a una croce, al loro battesimo.

Così, simboleggia l’impegno di una persona al cristianesimo. Nella tradizione popolare, le cinture segnano la vita privata di uno spazio individuale, a dimostrare che lui o lei è un membro della società e protegge chi li indossa da forze oscure. Dopo il lavaggio si veste il corpo, il corpo è disposto in casa per tre giorni prima di essere messo nella bara. famiglie ortodosse e Old Belief (ortodossia prima del 1650 in russia) le famiglie eseguono questo rito in modo leggermente diverso.

Le famiglie ortodosse depongono i loro amati morti così, in propri punti chiave. verso l’angolo icona.

Nelle case dei Vecchi Credenti i piedi sono posti più vicini al corner icona in modo che il defunto volti l’angolo e possono pregare se lui o lei desidera. (questo non l’ho capito..)

Vecchi Credenti credono che i morti possono ancora sentire per un certo tempo dopo la loro morte.

Per paura di svegliare i morti , il lutto non inizia quindi DOPO, il lavaggio e il vestirsi,

e quindi, è galateo del funerale, non disturbare l’anima del defunto..

La bara, a volte è indicato come il.. “nuovo salotto”, coem nuova casa..

è molto confortevole, fatto come un letto con un cuscino imbottito con trucioli di corteccia di betulla o di legno. Posizionano oggetti nella bara, per ciò che il  corpo potrebbe necessitare dopo la morte; come il denaro, cibo, effetti personali preferiti, e gli effetti personali della loro professione in vita.

Tradizionalmente, gli uomini portano la bara sulle spalle fino al cimitero dove i funerali avranno luogo.

Al funerale, un prete esegue la cerimonia, pregando su tutto il corpo e permettendo di gettare la polvere sulla tomba, simbolicamente incorpora il cadavere in terra.

Il sacerdote pone poi una corona di carta sulla testa del defunto e le persone in lutto gettano le monete nella tomba (le monete sono per pagare il transito verso “l’ altro mondo”, o per lo spazio nel cimitero)

Dopo il funerale, cantano dolenti lamenti, raffigurando il defunto che lascia la sua famiglia e l’anima,

in partenza dal corpo.  Dopo quaranta giorni del defunto, la famiglia imposta un luogo (altare, luogo sacro) per i loro cari, una cena, invitandoli (i morti) a unirsi a loro (i vivi), per la sua commemorazione.

Quando la famiglia vede che il cibo è intatto, vuol dire che lui ha lasciato per sempre il corpo..

I commenti sono chiusi.