LA CIVETTA

 

 

Risultati immagini per CIVETTA BIANCA

Tutti i dettagli sul simbolismo animale della Civetta e dei suoi significati attraverso i secoli, i popoli, le culture, le superstizioni e l’esoterismo.

(Athene noctua), il noto rapace notturno appartenente alla famiglia degli Strigidae.

Dopo l’avvoltoio e il corvo, conosceremo così un altro uccello dalla fama controversa, spesso associato tanto a situazioni positive quanto negative.

La civetta è simbolo della saggezza, della sapienza ancestrale ma che, a causa delle sue abitudini notturne, ha assunto nella cultura popolare accezioni negative legate all’ oscurità e al diavolo.

Atena, la dea greca della sapienza, veniva rappresentata con una civetta (o un gufo) appollaiata su una spalla.

Per altre culture, però, la civetta era un simbolo di negatività e di malasorte: presso gli Egizi si credeva che il verso della civetta profetizzasse la morte e rappresentava la notte e l’oscurità, gli Aztechi l’associavano al dio dell’oltretomba, per i Romani simboleggiava la morte, nella cultura cinese era associata al dio del tuono, in quella giapponese era considerata portatrice di fame e di malattie.

In altre culture si attribuiva alla civetta un significato differente a seconda del periodo del giorno nel quale faceva la sua comparsa: se questa avveniva di giorno indicava morte e disgrazie in arrivo, ma se avveniva di notte era a tutti gli effetti un presagio di buona fortuna.

Durante il periodo medievale la civetta fu associata alla stregoneria: era credenza diffusa che le streghe si servissero di questi uccelli (considerati loro demoni, come il gatto) per realizzare malvagi sortilegi.

Le streghe pare avessero la capacità di trasformarsi in civette per girare indisturbate la notte in cerca di erbe velenose, per spiare le persone, per cacciare animali (soprattutto topi, rospi e pipistrelli) che sarebbero serviti loro per realizzare diabolici filtri.

Alcune parti del corpo delle civette, come ad esempio le piume, il cuore, le zampe, le ossa e gli occhi, venivano usate dalle streghe (e non solo) come potenti amuleti e talismani.

Addirittura, in magia nera, c’è che ne imbalsamava il corpo intero.

Nei dipinti dell’ eccentrico artista olandese del 1400 Hieronymus Bosch, soprattutto nelle opere Nave dei folli e Trittico del carro di fieno, la civetta compare di frequente anche se non viene mai rappresentata in primo piano: essa ha un’accezione ambigua, ma sempre legata ai demoni.

Lilith, demone femminile che nella tradizione e nel mito ebraico era considerata l’originaria sposa di Adamo e che, assieme ad altri due demoni, sedusse gli angeli caduti Azael (Azazel) e Shemhazai, veniva rappresentata come una civetta.

Nel celebre trattato di demonologia Dictionnaire Infernal di J.A.S. Collin de Plancy (Parigi 1818), il demone Aamon, marchese infernale che governa quaranta legioni infernali e servo di Astaroth secondo il grimoire Ars Goetia, è raffigurato come un essere antropomorfo con testa di civetta, zampe di lupo coda di serpente.

fonte SITO.. TELA NERA

Risultati immagini per CIVETTA

 

 

Il Gufo…

DIREZIONI sud nord est

ELEMENTO aria

TRATTI

volo notturno, visione notturna, furtività e radar uditivo

ASSOCIAZIONI Luna, telepatia, visione interiore, magia saggezza,

onestà,bugia e falsità, oscurità morte

DEE   ATHENA,(greca) DIANA (romana)

POTERI

Può essere invocato per  guardare il mondo con gli occhi di un’ altra persona, ritrovare oggetti perduti.

Invocarlo significa agire con visione interiore e può essere chiamato nel momento in cui si ha bisogno di vedere nelle tenebre, sia a livello spirituale che fisico. Rende quindi in grado  di affrontare i problemi della vita.

IL GUFO NEI SOGNI

(di Caterina Kolosimo)
con i suoi grandi occhi gialli può vedere nelle tenebre, dunque, come la civetta, il gufo vi porta saggezza, intuizione, e l’aiuto di vedere chiaro nel profondo delle cose.

RICORDATE:
anticamente il gufo, con il suo aspetto triste e malinconico, era considerato uccello del malaugurio, ma nel corso del tempo questa concezione si è capovolta. Tuttavia, se il gufo non vi piace, sognarlo, può ridestare in voi le vecchie credenze, e suscitarvi però, cattivi presentimenti, che cercherete di neutralizzare con il pensiero positivo.

 

Sognare la Morte…

DAL LIBRO.. “INTERPRETA I TUOI SOGNI…” DI CATERINA KOLOSIMO…
SOGNARE LA MORTE

Un essere scheletrico.. avvolto da un mantello nero e munito di falce..
così immaginiamo la morte, e così, ce la raffigura l’arcano num. 13 dei tarocchi..
Potremo vederci inseguiti dalla morte o giocare con lei, come nel memorabile film. “il settimo sigillo” di Bergman. Da questi sogni ci sveglieremo sempre inquieti o sgomenti. e tuttavia, il senso generale esprime : CAMBIAMENTO, EVOLUZIONE, TRASFORMAZIONE… PASSAGGIO DA UN PERIODO DELLA VITA AD UN ALTRO..

IL CONSIGLIO…
valutate ciò che di positivo vi viene da questo sogno, in cui l’ordine della vostra vita è sovvertito..
se per esempio siete madri, e un vostro figlio si sposa… potrete sognare la morte, per rivelare la paura del distacco da vostro figlio.. ma questo matrimonio vi porterò la prospettiva d nipotini..e subito minor lavoro in casa senza il figlio.. per cui potrete finalmente cominciare a occuparvi di voi stesse e dei vostri interessi…

———————————-

SOGNARE il CIMITERO

Prima o poi capita a tutti di sognare il cimitero…
certamente nn è un bel sogno.. ma nemmeno annunciatore… come molti credono.. chiedetevi piuttosto se in questo periodo siete malinconici, stanchi o depressi.. forse la vostra vita vi appare vuota eo desolata come un cimitero… o forse siete reduci da una delusione sentimentale..

– Se entrate in un cimitero.. state entrano in una fase critica.. che vi fa sentire inutili e senza piu speranze, se ne uscite invece, state ritrovando la fiducia nella vita e nelle sue innumerevoli possibilità
– Se nel cimitero vi aggirate cercando tombe di parenti comparsi.. sappiate che questi sogni vi portano al passato… evocano ricordi e nostalgie, sono sintomo di rapporti irrisolti e sensi d colpa verso il trapassato, e possono inoltre esprimere il vostro bisogno di avere un consiglio, o un chiarimento, da chi nn cè piu..
– Se non trovate le tombe che cercate, chiedetevi se vi rifiutate accettare l’idea che quelle persone siano defunte.
RICORDATE…. Se nn andate mai al cimitero.. il sogno può attirare la vostra attenzione sul problema della morte, un problema che molti di noi rimuovono, ma più lo rimuoviamo, e più tende a presentarsi nei sogni.. POTRESTE Cominciare a visitare qualche volta un cimitero..
E cmq, sognare un cimitero, dopo un lutto recente, è assolutamente normale..!!

CONTINUA…

fonte Libro..

Per il giorno dei Morti..

Corrispondenze e attività per Samhain

 Luna
Luna di Sangue

Simboli 

Falò, candele alla finestra, Calderoni, Scope, Zucche, Gatti, Pipistrelli e Cani, Zucche dipinte, Foto dei defunti, Mele, Foglie autunnali, Fiori autunnali.

Divinità

l’aspetto crona della Dea, L’aspetto oscuro del Dio, Ecate, Cerridwen, Cernunnos, Osiride, Iside, Anubis e Ade.

Colori

Nero, Arancione, Rosso

Cibi Tradizionali

Mele, Granoturco, patate, maiale, carni, Noci, Sidro, Idromele, Zucca, Birra, Dolcetti di miele, Thè di erbe, Melograni.

Erbe

Cardo, Crisantemo, Ginestra, Foglie di Quercia, Felce, Menta, Artemisia, Salvia e Rosmarino.

Incenso

Mela, Noce Moscata, Salvia, Menta, Mirra, Patchouli

Gemme

Ossidiana, Ossidiana Fiocco di Neve, Onice e Corniole.

Oli essenziali

Patchouly, cipresso e mirra

Animali mitologici e non

Pipistrelli, cani, gatti, phooka, medusa

(io direi anche il corvo.. )

 attività di Samhain

Samhain è l’inizio e la fine dell’anno Pagano. In questo momento riflettiamo su ciò che è successo durante questo anno. Una persona non può (o al limite non potrebbe), permettere alla Ruota dell’ Anno di girare senza nessun tipo di esame interiore. Dobbiamo provare a trarre insegnamento dalle nostre azioni e

trovare modi per vivere meglio nell’anno che verrà.

Andate a raccogliere mele.

Bevete sidro di mele caldo e speziato con cannella per onorare i morti.

Sotterrate una mela o un melograno nel giardino come cibo per gli spiriti che passano di lì nella loro strada verso la rinascita.

Imparate a fare e ad usare le rune, sono molto semplici da fare : in pasta di sale, col das, scritte sul legno, su ciottoli.

Guardate con gli amici il Rocky Horror Picture Show.

Fate delle zucche animate.

Fate una candela per gli spiriti ( E’ una candela bianca su cui avrete fatto cadere qualche goccia di olio di patchouli).

Mettete tre scodelle sul tavolo. In una mettete acqua, in una vino e una con terra. Bendate gli occhi ad un amico e fategli immergere le dita in una delle tre scodelle. L’acqua è successo, il vino è matrimonio e la terra è il lavoro. Avrete un piccolo responso.

Adottate una nuova bacchetta. Selezionate un albero e sceglietela tra i rami caduti.

 Regalate delle caramelle a dei bimbi che conoscete.

(Se lo fate per strada vi arrestano secondo me )

 Fate una festa dei morti.
Leggete le carte ad alcuni amici.

Cercate tutti i ragnetti nei paraggi il giorno di Samhain e salutateli. Chiedetegli di dare ai vostri sogni la resistenza della loro tela.

 Prima di andare a dormire, sedete di fronte a uno specchio in una stanza illuminata solo dalla luna o da una candela. Fate una domanda. Quindi tagliate una mela in nove pezzi. Mettetevi di schiena allo specchio. Mangiate 8 pezzi e il nono buttatelo dietro alla spalla sinistra. Quindi girate la testa sempre a sinistra e guardate nello specchio. Vedrete un’immagine o simbolo che sarà un responso.
 Indossate un vestito che rifletta ciò che volete si manifesti nell’anno nuovo.
 Buttate delle noci nel fuoco, se brucia senza problemi un vostro desiderio si avvererà.

Usatela come occasione, se non l’avete ancora fatto, per parlare di ciò in cui credete, senza paura o remore.

Giocate a nascondino.

 Fate delle pietre dei sogni, accompagnate da una preghiera di visione onirica.
Fate una riflessione personale sulla vita, sulla morte e la rinascita.

Appendere delle mele e la prima persona che ne morde una sarà la prima a sposarsi.

Aprite la porta di casa vostra e lasciatela aperta per cinque minuti, permettendo agli spiriti di Samhain di simbolicamente entrare.

Osservate le fiamme delle candele da voi accese. Se una diventa leggermente azzurina, forse un caro estinto è nei paraggi.

Fate dolcetto o scherzetto ai vostri amici e stupiteli.

Raccogliete noci con le mani se ne prendete dispari il vostro amore è infedele, se è pari vi è fedele.

Si dice che se dormite sotto un albero di biancospino a Samhain, le fate verranno a rapirvi.

Andate a caccia di funghi!

Fate una corda di strega.

Regalate ad un amico un piccolo regalo da sabbat.

Fate una festa di capodanno.

Andate vicino ad una quercia e bussate tre volte sulla corteccia.

Fate una maschera.

Fate una meditazione sulla vita passata. Avrete spunti speciali questa notte.

Lasciate del latte e miele per gli spiriti della foresta.

Bruciate dell’artemisia.

Comprate una tovaglia arancione e dei falzolettini neri.

Raccogliete delle erbe invernali e seccatele per le vostre dispense.

Fate un ghosttour.

Suonate una campanella alla mezzanotte del 30.

Prendete la foto di una persona che ormai non c’è più e ricordate il passato che vi faceva star bene.

Scegliete e incoronate una Regina dell’Inverno e un Re, le controparti di Beltane.

IMparate una nuova forma di divinazione, come le rune o la sfera o ancora la divinazione allo specchio.

Sedetevi in cerchio e raccontatevi storie spaventose, di paura.

Fate della divinazione, con qualsiasi strumento sentite appropriato.

Raccontate la storia di Demetra e Persefone.

Tagliate una mela sull’altare mostrando la stella e dite ” Questo è il frutto della vita, quindi della morte “.

Trovate un ramo di quercia, vischio, nocciolo, elmo, salice o betulla.

Guardate le foto dei parenti e antenati.

Raccontate le storie di ognuno.

Fate delle facce nelle mele.

Fate delle catene di mele, ottenute tagliando la carta, mettendo su ogni mela, il nome di una persona a voi cara ormai andata.

Legate un cordino come espressione di ciò che sperate che si manifesterà nell’anno che verrà.

Lasciate che questo sia il tempo tradizionale per fare candele per l’anno nuovo, riempiendole di colore, potenza, erbe e profumo a seconda della necessità e dello scopo.

Fate un bilancio della vostra vita, scrivete su un foglio ciò che vorreste andasse via e bruciatelo su una candela dell’altare.

Mettete dei melograni in bella vista, in una bella cesta.

fate una scopa

ah già.. dimenticavo la/le fonte/i..